Spore di Felce d’Argento (Cyathea dealbata)

Confezione di spore di Felce d'Argento (Cyathea dealbata)

Maggiori dettagli

8 Articoli

spedizione gratuita per ordini superiori a 25€!

€ 5.90

Dettagli

La Felce d’Argento, una Felce arborea endemica della Nuova Zelanda (tanto che è presa come simbolo della cultura neozelandese, ad es. il logo della famosissima squadra di rugby degli All Blacks), nota anche come Ponga (dal māori Kaponga o Ponga). Questa felce cresce ad altezze di 10 m con un tronco di color marrone dorato dal diametro fino a 45 cm. Ha una densa chioma di circa 30 fronde, che può arrivare fino a 8 m di diametro. Le fronde tendono ad essere lunghe fino a circa 2 - 4 metri e hanno una tipica colorazione argento-bianco sulla pagina inferiore dove si trovano le spore di color marrone chiaro (i sori). Queste Felci arboree sono comparse circa 5,0 – 1.800.000 anni fa durante il Pliocene [5] (circa 5,0-1.800.000 anni fa), quindi si può parlare di fossili viventi. Il loro habitat principale in Nuova Zelanda si verifica sulle principali isole della Nuova Zelanda e nelle isole Chatham a est, soprattutto nelle zone asciutte delle foreste subtropicali e nella macchia aperta. È nota per crescere bene in humus ben drenati, e una volta stabilitasi, tollera condizioni asciutte. Tollera temperature fino a -3 / -4 gradi centigradi, riparata dai venti e in inverno deve essere protetta dal gelo. In Italia può crescere all’aperto dal Centro Nord fino al Sud e alle Isole.

Come riprodurre la Felce d’Argento (Cyathea dealbata) dalle spore.

Si prega di utilizzare per la semina di spore di felce la torba Pellet del tipo Jiffy 7 in ammollo in acqua e poi mettere il tutto in un vaso di plastica.

Si semina ad inizio primavera.

Seminare le spore della Felce d’argento sui pellet di torba

Poi mettere il vaso di plastica in un sacchetto a chiusura ermetica (12 x 17 cm). Nel sacchetto a chiusura ermetica mettere un po’ di acqua piovana insieme a qualche goccia di fertilizzante universale, in modo che dopo l'assorbimento pochi mm di acqua rimangano sul fondo. Quindi chiudere il sacchetto a chiusura lampo.

Posizionare sul davanzale o in una piccola serra in ombra parziale, con temperature di giorno a circa 25°C, leggermente inferiore alla notte a 20-22 °C. Il risultante microclima offre condizioni ideali per la germinazione.

Dopo circa 2-6 settimane (spesso anche dopo 12 settimane) si vedrà uno strato verde sulla superficie del substrato.

Quando i protalli (o gametofiti) saranno ben formati, potranno essere trapiantati aiutandosi con delle pinzette in piccoli vasi ( 6 cm di diametro) con torba e terreno da travaso, e tenerle così in un contenitore coperto con vetro o plastica fintanto che non appaiono le fronde e lasciarli in serra non direttamente alla luce del sole. Importante il controllo di muffe, alghe, muschi che potrebbero compromettere l’intero sviluppo delle Felci in questione.
Successivi trapianti potrebbero effettuarsi su terreno anche meno fine e con materiale organico. La miscela deve drenare bene. Materiali come sabbia di fiume e carbone della misura di un sassolino di ghiaia possono essere adatti allo scopo. 

7 altri prodotti della stessa categoria: