Nuovo Spore di Felce Sudafricana (Cyathea dregei) Ingrandisci

Spore di Felce Sudafricana (Cyathea dregei)

Confezione di spore di Felce Sudafricana (Cyathea dregei)

Maggiori dettagli

9 Articoli

spedizione gratuita per ordini superiori a 25€!

€ 5.90

Dettagli

Bella Felce arborea dall’aspetto un po’ rustico, adatta per essere coltivata vicino a stagni o corsi d’acqua, la Felce Sudafricana (Cyathea dregei), nei suoi luoghi d’ origine (Swaziland, Lesotho, Zimbabwe, Zambia, Mozambico, Madagascar, Nigeria, Sudafrica e Malawi) cresce più facilmente tra 900-2380 metri di altitudine in prossimità di fiumi, nei margini delle foreste pluviali e nelle praterie. Sono resistenti al fuoco e a piccole gelate.

Felce dal tronco di color nerastro eretto e robusto, alto fino a 5 metri e diametro fino a 20-45 cm. Ha delle fronde verde chiare coriacee bi-tripennate lunghe fino a 3 metri, grandi e dalla tipica forma arcuata. Le fronde hanno gambi ruvidi, lunghi 30-45 cm, di color marrone chiaro opaco. La parte superiore delle fronde è glabra, mentre la inferiore può essere tomentosa.

In Italia non ci sono casi di coltivazione di questa Felce Arborea, ma essendo una pianta di media-alta montagna, non ha problemi di essere coltivata in climi temperati sia caldi che freschi. Si potrebbe coltivare in quasi tutte le regioni italiane, tranne che in prossimità del mare e in montagna o in località troppo secche o troppo fredde.

Le Felci Sudafricane devono essere coltivate in un humus ricco, con un costante apporto di umidità. Questa specie può sopravvivere a piccole gelate con pochi danni.

Come riprodurre la Felce Sudafricana (Cyathea dregei) dalle spore.

Si usa un substrato 50% torba e di 50% perlite con granuli di 1/16 pollici insieme a terra di dolomite (usare 1/16 di cucchiaio da the per una tazza di torba). Aggiungere acqua piovana. Infine si sterilizza il tutto in un forno da microonde (4 minuti per tazza di miscela a 800 Watt). Questa è un’operazione molto importante affinché si uccidano muffe, germi, erbacce, funghi, ecc. o qualunque corpo estraneo che potrebbe competere con i protalli in crescita.

Preparazione dei contenitori per la semina

Lavare bene i contenitori (che possono essere sia di plastica, sia di vetro) ben coperti da un foglio di plastica traspirante e gli utensili per la semina. Sterilizzare il tutto immergendo in una soluzione al 10 % di varechina per 30 minuti e risciacquare con acqua precedentemente bollita. 

Preparazione della superficie di semina 
Trasferire il terreno nei contenitori per semina e riempire ogni contenitore con circa1/4 pollice di terreno.
Preparare una piattaforma di semina pulendo con varechina al 10 %. Tenere le seguenti cose a portata di mano: due pennelli, una spatola di 1 cm, un foglio morbido di carta per pulire morbida diviso in due quadrati, e un phon. 
Le spore necessitano di una pellicola sottile di superficie umida su cui stare in sospensione in modo da completare il processo di riproduzione, perciò la superficie di semina deve essere pressata molto fermamente. 

Semina delle spore 
Usare la spatola o il pennello per spazzolare le spore all’interno del contenitore di semina. Non coprire mai le spore. Assicurarsi che il contenitore della semina non rimanga aperto per più di pochi secondi. 
Usare il phon (magari a 120 °C) per pulire la spatola e/o il pennello tra una semina e l’altra. 
Una volta seminato il contenitore dovrebbe essere coperto con un foglio di plastica o vetro (lasciando un po’ di spazio d’aria) e tenuto a 20°C alla luce diffusa, ma non al buio. Le spore germinano in circa 2-6 settimane.

8 altri prodotti della stessa categoria: